NOTIFICA PRELIMINARE EMILIA ROMAGNA

Notifica Preliminare Emilia Romagna

INVIO NOTIFICA PRELIMINARE
REGIONE EMILIA ROMAGNA

Ultimo aggiornamento di questa pagina sabato 19 febbraio 2022


 

ATTENZIONE:

La presente pagina non è gestita dalla Regione Emilia Romagna, ma fa parte di un sito informativo e divulgativo gestito e curato dal Geom. Stefano Farina ed hanno esclusivamente uno scopo informativo.

I link riportati nella presente pagina e indicati con l’asterisco (*) rimandano al portale Regionale

Si rimanda ai siti ufficiali delle singole Regioni e Province Autonome per ogni riferimento ed informazione relativamente a

  • gestione delle notifiche preliminari,
  • problemi di connessione od accesso
  • scadenze
  • modalità di invio
  • altre informazioni in materia

Si precisa che le singole Regioni, Prefetture, Aziende Sanitarie Locali, Direzioni Provinciali del Lavoro e Comuni di riferimento hanno adottato modalità di invio che possono essere unificate o differenziate. Vi invitiamo a verificare personalmente gli adempimenti e le modalità di invio. In queste pagine riportiamo esclusivamente le informazioni generali e nessun addebito ci può essere elevato in caso di errori o carenze (che sono del tutto involontarie).

 


REGOLE PER L’INVIO NOTIFICA PRELIMINARE CANTIERI IN EMILIA ROMAGNA

Modalità di invio: informatizzata

Ulteriori informazioni/riferimenti possono essere richiesti a:

  • Assistenza tecnica SICO per l’Emilia Romagna: Tel. 051 6450476     e-mail: sico@art-er.it (lunedì-venerdì  10:00-13:00)

 

 

Per effettuare l’inserimento della notifica preliminare cantieri fai click sul link sottostante:

Link al Portale Regionale per invio notifica (*)

Una volta effettuato l’accesso al portale, selezionare login ed accederete alla pagina di login della quale riportiamo l’immagine (*)

Link alla pagina di Login del Portale Regionale per invio notifica (*)


INFORMAZIONI dal portale SICO

SICO – software per la compilazione della Notifica Unica Regionale ex DGR 217/2013 dell’Emilia-Romagna in applicazione dell’art. 99 del Decreto Legislativo 81/2008 “Notifica preliminare”

Utilità per i committenti

Il Sistema Informativo SICO ha la finalità di semplificare le modalità di raccolta e invio di dati e informazioni statistiche e amministrative concernenti gli interventi e i cantieri edili. L’invio di tali dati e informazioni è una incombenza dei committenti che viene sovente svolta con la collaborazione di professionisti che agiscono in qualità di loro ausiliari tecnici

Il software infatti supporta:

– la compilazione delle informazioni da inviare obbligatoriamente a AUSL, ITL e all’amministrazione concedente, ai sensi del Decreto Legislativo 81/2008 e s.m.i

– consente la stampa della modulistica sia in fac-simile (per presa visione dei dati inseriti prima della resa definitiva e dell’inoltro) e del pdf definitivo

– la trasmissione di altri dati utili alla sicurezza nei cantieri per tutti i Comuni della regione Emilia-Romagna

A seguito della definizione in Emilia-Romagna della NUR (Notifica Unica Regionale) avvenuta con deliberazione 217/2013 della Giunta Regionale, è previsto l’inserimento nel sistema di informazioni integrative riguardanti la sicurezza nei cantieri e la regolarità dei titoli abilitativi da compilarsi obbligatoriamente attraverso il sistema informativo SICO a partire dal 30 settembre 2013.

Inserendo i dati nel sistema si ha:

– il rilascio degli estremi (protocollo SICO) per l’ottenimento dei contributi previsti in applicazione delle Ordinanze commissariali riguardanti interventi correlati agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012

 


Operatività territoriale

Il sistema informativo SICO è attualmente predisposto per la compilazione e l’inoltro della Notifica Preliminare NUR relativa ai cantieri localizzati in tutti i territori comunali compresi nella regione Emilia-Romagna.

L’attuale versione del software prevede due modalità di accesso:

ACCESSO PROFESSIONALE: questa modalità è destinata a coloro che inseriscono o gestiscono più Notifiche preliminari, in quanto le funzioni disponibili ne agevolano la consultazione, l’integrazione, l’archiviazione da unico cruscotto. E’ quindi raccomandata, per es., a liberi professionisti, RUP, responsabili e altro personale aziendale che agiscono in qualità di committenti o di loro ausiliari tecnici.

ACCESSO SEMPLIFICATO: questa modalità è consigliata a privati cittadini o committenti che effettuano compilazioni saltuarie e richiede solo dati di identificazione. L’utilizzo di username e password consente di procedere all’inserimento dei dati limitatamente a una sola Notifica preliminare.

A seguito dell’Ordinanza n. 29 del 28 agosto 2012 “Criteri e modalità di assegnazioni di contributi per la riparazione e il ripristino immediato di edifici e unità immobiliari ad uso abitativo danneggiati dagli eventi sismici del 20 e del 29 maggio 2012 e temporaneamente o parzialmente inagibili”, che prescrive all’art. 4 comma 5 lettera e) come la domanda per i contributi debba indicare gli estremi (protocollo SICO) della notifica preliminare ottenuta tramite la compilazione sul Sistema Informativo presente all’indirizzo web www.progettosico.it., l’attività precedentemente implementata per la sola provincia di Reggio Emilia è già stata estesa nell’agosto 2012 anche ai Comuni interessati delle province di Bologna, Ferrara e Modena.


Caratteristiche del software

Il sistema informativo SICO utilizza un software web-based  e NON richiede alcuna installazione di software residente ma solo un collegamento internet.

L’accesso avviene tramite credenziali che si ottengono al momento dell’iscrizione.
L’applicazione permette la compilazione delle diverse sezioni in modo facile e intuitivo, permette la georeferenziazione del cantiere grazie alla ricerca dell’indirizzo tramite Google Maps.

Consente inoltre la consultazione e l’aggiornamento in tempo reale delle informazioni relative ai diversi stati di compilazione e di avanzamento per ogni singola Notifica.
Il software si propone di essere di utilizzo semplice e intuitivo e, per quanto possibile, a “Manuale Zero”.


Promotori e attuatori

Il Sistema Informativo SICO è un progetto interregionale definito in accordo con l’Istituto per l’Innovazione e Trasparenza degli Appalti e la Compatibilità Ambientale (ITACA), associazione promossa dalle Amministrazioni Regionali con la partecipazione di forze sociali e altri organismi di rappresentanza degli operatori delle costruzioni. Al programma ITACA collaborano anche altri enti quali Istat e Cisis.

Il progetto è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna ed è operativamente realizzato da NuovaQuasco.
Nel corso del biennio 2010/11 è stata condotta una fase di studio in Comuni considerati rappresentativi delle situazioni maggiormente frequenti in ambito regionale. In particolare, l’attività è stata sviluppata in collaborazione con le Amministrazioni Municipali di Correggio e San Martino in Rio, col Collegio dei Geometri, gli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri, AUSL, DTL e Casse Edili della provincia di Reggio Emilia. Dopo la validazione e una ulteriore fase di affinamento condotta nelle province di Parma, Reggio Emilia e La Spezia il sistema è stato presentato, veriricato e esteso a tutti i Comuni dell’Emilia-Romagna con la deliberazione 217/2013 della Giunta Regionale mentre in ambito nazionale è stato presentato nel convegno di Bologna del 18 giugno 2012 (vedi la sezione Notizie ed eventi).


Dal 1 giugno 2021 la versione 1 di SICO è stata dismessa ed è attiva la nuova versione ( SICO2 ), realizzata con lo scopo di rendere più agevoli e intuitive sia la compilazione che l’integrazione delle notifiche, mantiene ovviamente a disposizione tutti gli atti e i dati inseriti con la versione precedente.

SICO2 permette inoltre una più ampia gestione dei dati utente quali aggiornamento dell’indirizzo mail e personalizzazione di username e password

Per ogni chiarimento è possibile rivolgersi all’assistenza tecnica (vedi sezione Contatti SICO che riportiamo nella presente pagina) Si precisa che chi ha pubblicato questa pagina non è collegato al portale SICO, si tratta solamente di una pagina informativa

_______________________________________________________

INFO NOTIFICHE IN PERIODO COVID-19
Premesso che il DPCM 26 aprile 2020, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sull’intero territorio nazionale, decreta all’art. 2 le misure per lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive industriali e commerciali attualmente consentite e di quelle che potranno riprendere l’operatività a partire dal 4 maggio 2020 (cfr allegato 3 al citato DPCM).

A seguito di tale provvedimento la Regione Emilia ROmagna ha ritenuto terminata, da tal data, la sospensione ope legis dei cantieri ex DPCM 22 marzo 2020, senza la necessità di inviare integrazioni alle notifiche preliminari già presentate e in validità, evitando così aggravi ai committenti e ai loro ausiliari tecnici.

Essendo stata offerta comunque facoltà ai committenti e ai loro ausiliari tecnici, qualora lo avessero desiderato, di cliccare sul proprio cruscotto la casella “SOSPESO DPCM 22.3.20”, si ricorda che tale flag (segno di spunta non riportato in Notifica) rimarrà evidente sul cruscotto e sarà reso visibile agli organismi di vigilanza per tutta la durata dell’emergenza sanitaria.” Pertanto lo stesso DOVRA’ essere rimosso prima di riprendere l’effettiva operatività del cantiere e comunque per poter procedere ad ogni altra eventuale integrazione della notifica (leggi come fare).

Attenzione: si ricorda che eventuali comunicazioni destinate a UTG-Prefetture non sono attualmente gestite dal sistema SICO e rimangono in carico ai committenti.

_________________________________________________________

A seguito  della conversione con Legge 1 dicembre 2018 n. 132 del Decreto Legge n. 113 del 4 ottobre 2018 sono stati definiti i casi per i quali la Notifica Preliminare debba essere inviata al Prefetto: in particolare l’art. 26 (Monitoraggio dei cantieri) prescrive tale obbligo “limitatamente ai  lavori pubblici”.

Confermando che sono in corso contatti per la predisposizione dei necessari accordi operativi tra la Regione Emilia-Romagna e le Prefetture – UTG affinché tale obbligo possa essere ottemperato tramite il sistema SICO, i committenti e i loro ausiliari tecnici dovranno provvedere a trasmettere direttamente, con propri mezzi, una copia della Notifica preliminare alle singole Prefetture-UTG territorialmente competenti.

_____________________________________________

 

 RIFERIMENTI SICO PER L’EMILIA-ROMAGNA

 Assistenza tecnica: Tel. 051 6450476     e-mail: sico@art-er.it (lunedì-venerdì  10:00-13:00)

GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner